Itinerari personalizzati a Taranto

Volge quasi al termine l’ itinerario organizzato per il gruppo dalla Polonia. Bellissima esperienza accompagnare nuovi gruppi dall’estero che a Taranto non sono mai venuti ed hanno deciso con il nostro coinvolgimento, di approdare nella nostra terra.Ieri un gruppo di amici dalla Polonia arrivati grazie a Vincenzo un tarantino doc nato nella città vecchia, innamorato della sua città e dei colori rossoblù raccontandoli in un suo libro che narra in parallelo la storia della città e quella della locale squadra di calcio dal 1960 fino al 1973 Vincenzo vive a Bologna ed ha a cuore la diffusione della conoscenza della vera Taranto, anche per questo motivo ci ha aiutati, mediando con il gruppo al quale ha trasmesso l’interesse. Noi in questa settimana abbiamo fatto il possibile per rendere la vacanza del gruppo, memorabile e da ripetere.Hanno trovato alloggio nei pressi di Saturo, in qualche giorno hanno visitato e assaporato l’essenza di Taranto, la prima cosa fatta é stata un bel bagno a mare, il secondo giorno é stata fatta l’escursione con i delfini, poi un pò di mare e abbronzatura, ieri lunedì finalmente siamo stati insieme nella città, prima al museo Martà poi il Castello Aragonese e il centro storico, infine una cena squisita c/o un ristorante rinomato di Taranto. Impepata di cozze e vongole squisita, orecchiette al sugo e costata di maiale per tutti, e birra a volontà. Il giorno seguente Il gruppo ha visitato anche Martina Franca e Alberobello, con entusiasmo hanno visto e conisciuto i trulli e Martina Franca di persona grazie alla guida Mariangela e la Presidente Arianna dell’ associazione le Comari di Puglia. Che dire questa esperienza sia da turista che da guida la rifarei volentieri. Il nostro auspicio é che il nostro impegno possa fare da monito ad altri gruppi simili, in merito all’interesse mostrato dal gruppo, la serietà, la precisione, la collaborazione tra guide, il rispetto degli orari e delle regole imposte dai siti da visitare.Un ringraziamento a Jarek Monsignore di una diocesi Polacca che ci ha aiutato nell’ interpretariato con il gruppo e anche a Vincenzo Vozza nelle scelte organizzative, ringrazio Elisa e Mariangela, guide di qualità e rilevanza della regione Puglia. Se siete arrivati a leggere in fondo e Vi interessano i tour personalizzati non esitate a chiamarci al 3200403765

Se volete guardate un piccolo video:


Avete mai assaggiato i cioccolatini al latte farciti alle prugne? E dolcetti tipici Polacchi? Noi si grazie ad un omaggio dagli amici dalla Polonia, cercheremo di ricambiare scegliendo tra le FOOD BOX
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 217622966_552999782522189_3758472160918341265_n.jpg

Ricordiamo che tutti coloro che partecipano alle escursioni, o anche se semplici turisti, possono partecipare ad un contest fotografico gratuito per maggiori informazioni consultate la community

SULLE VIE DELLA BELLEZZA L’ISOLA DI TARANTO SI RACCONTA

Finalmente si riparte!
Il Tarantoturismo.com, con il patrocinio gratuito delle Associazioni PROGENTES e ITACA
I TOUR “FAMILY & FRIENDS” sono Visite guidate tematiche a Taranto dedicate alla famiglia e agli amici, con varie soste e il passaggio dinanzi a monumenti, palazzi, siti di rilevanza storica, culturale ed architettonica.
– Partenza dalla Cattedrale di San Cataldo (la più antica della Puglia), ci saranno soste in alcuni luoghi con apertura straordinaria:
– novità e curiosità sul Palazzo Stola e la chiesetta Santa Maria della scala, con annesso Museo del mare, l’antica canonica e il museo oggetti sacri
– passeggiata lenta lungo il mar Grande fotografando il tramonto e le bellezze di Taranto
– arrivo ai resti del tempio dorico di Piazza Castello
Chi scatterà la foto al tramonto più votata on line, a fine stagione, riceverà un premio/oggetto ricordo della giornata.La prima data di queste escursioni sarà il 13 giugno alle ore 17.30, durata 90 minuti circa. Il tutto nel rispetto delle norme anti Covid.
E’ prevista una quota di partecipazione di € 8 a persona, che comprende anche la partecipazione gratuita al contest fotografico (I tramonti di Taranto e le bellezze dell’isola).
Per i bambini fino a 8 anni la partecipazione é gratuita.
Si consiglia abbigliamento comodo e scarpe da tennis.
Qui il link dell’evento:
https://www.facebook.com/events/3906052619492877/?ref=newsfeed
I tour Family & Friends sono ripetibili su richiesta tutto l’anno, con variazione dei percorsi e in alcune date ci saranno degustazioni di prodotti tipici locali.
Ogni tour si realizza al raggiungimento di 8 persone e fino ad un massimo di 20.
E’ necessaria la prenotazione preferibilmente recandosi in agenzia partner Guanalè Traveldoc Via Liguria, 76, oppure per prenotare basta inviare il pagamento tramite Pay pal,
per richiedere ulteriori informazioni questo il numero: +393200403765
tarantoturismo.com

SIAMO ORGOGLIOSI DELLA NOSTRA TERRA E DEI NOSTRI CITTADINI


Questo video é la narrazione del dilemma di molti nostri concittadini, tra le bellezze del nostro territorio e l’inquinamento che causa malattie e morti
“Lina Ambrogi Melle Ha illustrato tutto il percorso che ha portato i cittadini a rivolgersi alla CEDU ancora oggi”




LE VIE DELL’ARTE RELIGIOSA NEI LUOGHI DI CULTO TARANTINI


Non è per niente semplice la ripresa economica sotto l’aspetto socio-turistico-culturale, per questa ed altre motivazioni stiamo strutturando un percorso di ricerca e studi, in materia di turismo religioso artistico e culturale. Nell’ottica di una prima escursione-evento esperenziale dopo il lockdown, il gruppo “Tarantoturismo.com” in collaborazione con ‍la Progentes ed altre associazioni, organizza per giovedi 30 luglio, la prima di una serie di escursioni esclusive, nel rispetto delle prescrizioni e delle disposizioni di sicurezza.
Desideriamo evidenziare non solo le straordinarie bellezze dei luoghi di culto, ma anche conoscere cosa, il mondo ecclesiale fa, per renderli accessibili nel momento che stiamo vivendo.
L’ iniziativa si chiamerà:
LE VIE DELL’ARTE RELIGIOSA NEI LUOGHI DI CULTO TARANTINO,
si metteranno in evidenza, alcuni dei principali beni artistici religiosi presenti nella nostra diocesi.
Prima tappa sarà la Cattedrale di San Cataldo,in cui si evidenzieranno le esclusività poco note del Cappellone. La visita proseguirà al MuDi, il museo diocesano, in cui sono esposte circa 400 opere tra statue, dipinti e reperti di grande interesse e valore storico.
Ripercorreremo un cammino nella storia ecclesiale della città, per imparare le cose di Dio anche attraverso l’arte e per vivere momenti da ricordare.
I posti sono limitati a causa delle disposizioni di sicurezza, pertanto e’ obbligatoria la prenotazione via e-mail all’indirizzo taranto.turismo@gmail.com e/o contattando gli organizzatori al numero telefonico 3200403765

S.B.

A Taranto 1° Convegno di studi per guide turistiche

Oggi 3 Marzo nella prospettiva di migliorare l’offerta culturale dell’Arcidiocesi nei confronti dei gruppi turistici e dei vari visitatori di Taranto, l’Ufficio Diocesano per i Beni Culturali Ecclesiastici, in collaborazione con la Basilica Cattedrale e il Museo Diocesano, hanno organizzato un convegno di studio sulla storia religiosa ed ecclesiastica locale e sui principali beni storicoartistici ecclesiastici.
Si é evidenziata l’importanza e il bisogno di maggiore valorizzazione di questi beni sconosciuti ad alcuni, per questo ed altre motivazioni, per approfondire le conoscenze, ci saranno prossimi incontri da definire e comunicare

Video della conferenza:
https://www.facebook.com/watch/?v=583747672352707

Video Prof. Vittorio De Marco:
http://www.tarantoturismo.com/wp-content/uploads/2020/03/video-1583351057.mp4

Convegno internazionale di valorizzazione dei riti di Taranto nel mondo cattolico al Castello Aragonese

Si é svolto con grande entusiasmo il Convegno internazionale di valorizzazione dei riti di Taranto nel mondo cattolico’ al Castello Aragonese
Presenze illustri: Adelardo Mora Guijosa, ex Hermano Mayor Hermandad del Huerto Granada e commissario per la coronazione canonica della Virgen de la Amargura, e Don Jesús L. Muros Ortega, presidente Real Federacion delle Hermandades y cofradías di Granada 
Si conferma quanto sia forte il legame tra i Riti di Taranto e quelli spagnoli,
da ricerche storiche Gigi Montenegro induce a pensare che Taranto abbia seminato in Spagna queste tradizioni e proprio ieri 21 febbraio al Salone della Provincia, ha presentato il suo ultimo lavoro proprio sui Riti e Misteri.



Video
http://www.tarantoturismo.com/wp-content/uploads/2020/02/video-1582381526.mp4

http://www.tarantoturismo.com/wp-content/uploads/2020/02/video-1582381156.mp4

http://www.tarantoturismo.com/wp-content/uploads/2020/02/video-1582381190.mp4

Il Comando Marittimo Sud, ha sottolineato il comandante Tasca, non fa mancare il supporto alla città. Il sostegno è arrivato dalle confraternite dell’Immacolata e dell’Addolorata, nonchè da partner quali Conad e Fondazione Oro6. Infine, come prevedibile, molto soddisfatto Gianni Liviano,
che ha ringraziato quanti hanno contribuito alla stesura della proposta di legge, che é diventata da 2 giorni già legge sulla Settimana santa in Puglia, mettendo in evidenza da subito quanta importanza possa avere la valorizzazione dei riti, e in particolare riconoscendo quelli di Taranto quale riferimento principale che possa fare da volano ad altri riti della Regione Puglia.

“Valorizzazione dei riti di Taranto nel mondo cattolico”

Una grande opportunità di promozione della nostra Settimana Santa, e del nostro territorio, giungerà dal
Convegno internazionale su “Valorizzazione dei riti di Taranto nel mondo cattolico” che si terà sabato 22 febbraio al Castello Aragonese alle ore 9,30. Parteciperanno anche relatori provenienti dalla Spagna dove i riti pasquali hanno una lunga tradizione.
Ricordiamo che Il giorno prima il 21 febbraio ci sarà anche presso il Salone della Provincia, la presentazione del libro di Gigi Montenegro “Riti e misteri”; interverranno, oltre all’autore, Marcello Di Noi (direttore del Corriere di Taranto) e mons. Giovanni Lanzafame. La serata sarà condotta da Gabriella Casabona.

Finalmente forse qualcosa si muove…

Una nota dell’assessore Borraccino: “Prosegue il lavoro del Governo regionale per il rilancio dell’Aeroporto “Marcello Arlotta” di Grottaglie. Presto, esperite da parte di Aeroporti di Puglia le procedure di legge per l’affidamento della progettazione e per la scelta del soggetto appaltatore delle opere, saranno realizzati i lavori di manutenzione straordinaria, di riqualificazione e di ammodernamento dell’aerostazione, resi possibili grazie allo stanziamento di 2 milioni di euro disposto dalla Regione Puglia nei mesi scorsi.

Con queste risorse saranno realizzati interventi assolutamente necessari per consentire il rilancio dell’aeroporto di Grottaglie anche con riferimento ai voli civili, dal momento che saranno garantiti quei livelli ottimali di sicurezza, confortevolezza e qualità richiesti dalle compagnie aeree per poter attivare rotte da e per il “Marcello Arlotta”.

A questo proposito si susseguono anche gli incontri di lavoro e i tavoli tecnici con i vertici di Aeroporti di Puglia per verificare la possibilità di attivare quanto prima i voli civili, intercettando eventuali disponibilità da parte di compagnie aeree, nazionali o internazionali, interessate.

Da questo punto di vista, nella mia qualità di Assessore allo Sviluppo Economico, sto profondendo ogni sforzo per rendere concreta, entro breve termine, questa prospettiva, nella convinzione che il pieno utilizzo, anche per i voli civili, dell’Aeroporto di Grottaglie possa rappresentare una grande occasione per la crescita di tutto il territorio jonico che sarebbe collegato più velocemente al resto del Paese o dell’Europa. E questo a maggior ragione con l’imminente avvio della Zona Economica Speciale Jonica che non potrà prescindere da uno scalo aereo per i voli civili facilmente raggiungibile.

Grazie all’impegno del Governo regionale, a cominciare dal Presidente Michele Emiliano, sono certo che questo obiettivo strategico possa essere presto raggiunto, fornendo in tal modo una risposta concreta ed effettiva ad un territorio che da tempo reclama, giustamente, l’attivazione dei voli passeggeri a Grottaglie in modo da essere collegato meglio al resto d’Italia e all’Europa. Il “Marcello Arlotta” ha tutte le caratteristiche e le potenzialità per continuare ad essere centro nevralgico per tutto il distretto produttivo dell’aerospazio e, al tempo stesso, un importante scalo per voli passeggeri, in modo da servire un vasto territorio, rilanciandone la vocazione turistica con molte positive ricadute sul fronte occupazionale

IL BOICOTTAGGIO VERSO TARANTO CONTINUA!!

Riceviamo e pubblichiamo:
Ieri il forte “J’accuse” alla politica regionale, compresi i rappresentanti istituzionali tarantini ai più alti livelli, da parte del “Movimento Cittadino per l’Aeroporto di Taranto Grottaglie” in merito alla mancata riapertura ai voli di linea dello scalo aeroportuale jonico.

Un folto ed interessato pubblico ha seguito stamane, mercoledi 30 gennaio, la conferenza stampa tenuta da varie associazioni e liberi cittadini riuniti sotto la bandiera di “Movimento cittadino pro aeroporto di Taranto Grottaglie”. Presenti nomi noti della battaglia che la comunità jonica sta conducendo da anni per il riscatto dalla industria inquinante e la crescita sostenibile e alternativa del territorio tarantino, da realizzarsi attraverso la rivendicazione del pieno uso delle sue infrastrutture gioiello, quale lo scalo aeroportuale. Alcuni fra tutti: Federico Greco, Ciro Petrarulo, Roberto Missiani, Nicola Russo, Alfredo Conti, Cinzia Amorosino, Stefania Bellanova, Gianni Lacava, Giacomo Lanzafame, Gianluca Casamassima (autore della grafica), Saverio De Florio, Angelo Locapo e altri.

Sono stati, prima di tutto, illustrati i fatti sui quali i cittadini debbono essere informati, partendo dal boicottaggio da parte della politica barese, nei confronti delle giuste rivendicazioni dei tarantini. E’ stato, a riprova di ciò, mostrato il bozzetto di un grande manifesto, parodia della locandina di un noto film dove come protagonisti compaiono lo stesso Emiliano e i consiglieri regionali tarantini, che avrebbe dovuto essere posizionato davanti alla sede del Consiglio regionale a Bari, e la cui affissione è stata impedita all’ultimo istante. Si lascia immaginare da chi. “Questo poster è simbolo – così è stato spiegato – della volontà del Movimento cittadino di allargare adesso la protesta per gli impegni disattesi sulla riattivazione dei voli commerciali (passeggeri di linea), dalla presidenza regionale ai 9 consiglieri eletti a Taranto, considerati dunque, per la loro azione non efficace e non compatta, corresponsabili della situazione incresciosa” .

“Siamo fortemente delusi dai nostri rappresentanti politici regionali, (ma anche parlamentari) – hanno spiegato – che in maniera unitaria ed inequivocabile dovrebbero difendere con le unghie e con i denti il proprio territorio, affrontando a muso duro le scelte operate dalla Regione Puglia contro il nostro sacrosanto diritto alla mobilità”. Più volte, il presidente Emiliano ha nei fatti ignorato gli impegni presi mentre i rappresentanti istituzionali del territorio jonico, sono andati avanti soltanto con singoli e sporadici atti (mozioni, interrogazioni, tentativi di delibere andati a male) che in realtà non hanno mai portato a nulla se non ad un po’ di pubblicità gratuita per i protagonisti, magari a fini elettoralistici o di altro. Per questo i rappresentanti del Movimento hanno sollecitato costoro a fare finalmente squadra e a mettere in atto gesti forti e significativi quale quello di consegnare, tutti insieme, le loro lettere di dimissioni al Presidente Emiliano, tanto da diventare “un caso nazionale”.

E’ stato poi ricordato il disagio subito molto spesso dai cittadini quando i voli vengono “dirottati” su scali fuori regione per condizioni meteo avverse negli aeroporti di Bari e di Brindisi, entrambi sull’Adriatico. Quindi si è parlato del trend in crescita dei passeggeri che però non coinvolge l’Arlotta, delle responsabilià dell’ENAC che non ha controllato la corretta esecuzione della concessione ad AdP dei 4 scali pugliesi, dell’indotto che potrebbe creare un aeroporto funzionante a 360°, con aumento dell’occupazione, nuovo sviluppo e fattore di crescita dell’intera Comunità.
In particolare l’avv.Nicola Russo del comitato Taranto Futura, ha sollevato il velo sugli”affari dei baresi (avallati da Emiliano) a scapito dell’aeroporto tarantino”.
“Il dott. Nicola Zaccheo – ha ricordato Russo – è stato di recente nominato (su sponsorizzazione del componente della Commissione trasporti, l’on. del M5S Emanuele Scagliusi , di Polignano a Mare) nuovo Presidente dell’ENAC nazionale. Zaccheo, per rivestire tale carica, si è dimesso dalla società barese SITAEL(società che opera nel campo dei micro satelliti), che fa parte del Gruppo sempre barese “ANGEL “di P. Pertosa, il quale, a sua volta, ha partecipato all’accordo (nell’Ambasciata italiana di Washington),alla presenza di Emiliano, tra Virgin Orbit e Virgin Galactic, per fare dell’aeroporto di Grottaglie una base spaziale per voli suborbitali”.
“La nomina a presidente dell’ENAC, non è dunque valida – ha proseguito Russo – in quanto è inconferibile ai sensi dell’art. 4 del D.Legislativo n. 39/2013, che così recita: “1. A coloro che, nei due anni precedenti, abbiano svolto incarichi e ricoperto cariche in enti di diritto privato o finanziati dall’amministrazione o dall’ente pubblico che conferisce l’incarico ovvero abbiano svolto in proprio attività professionali, se queste sono regolate, finanziate o comunque retribuite dall’amministrazione o ente che conferisce l’incarico, non possono essere conferiti:
a) gli incarichi amministrativi di vertice nelle amministrazioni statali, regionali e locali; a) gli incarichi amministrativi di vertice nelle amministrazioni statali, regionali e locali;
b) gli incarichi di amministratore di ente pubblico, di livello nazionale, regionale e locale;
c) gli incarichi dirigenziali esterni, comunque denominati, nelle pubbliche amministrazioni, negli enti pubblici che siano relativi allo specifico settore o ufficio dell’amministrazione che esercita i poteri di regolazione e finanziamento”. Ma ben altri sarebbero i segreti che nasconde questa magnifica struttura!

In ultimo è stata data, con soddisfazione, la notizia dell’interesse dimostrato dall’Amministrazione comunale del capoluogo che si concretizzerà in un incontro tra le Associazioni pro aeroporto ed il Sindaco Melucci, da tenersi nei primi giorni del mese di febbraio. Stessa richiesta è stata avanzata dal Movimento al neo Presidente della Provincia Gugliotti, non avendo però ancora ricevuto risposta.

Taranto 30 gennaio 2019

Le Associazioni ed i Cittadini
del Movimento pro Aeroporto di Taranto Grottaglie
(Foto Maurizio Ingenito Emilia Albano Cinzia Amorosino)