Taranto

 
Le sue origini, secondo un’antica leggenda, risalgono a circa 1200 anni prima della fondazione di Roma, quando Tiras (o Taras) figlio di Nettuno, approdò nei pressi dell’attuale città, ove é oggi la foce del fiume Tara. Fu un’antica metropoli che contava circa trecentomila abitanti e accumulava ricchezze immenze per la feracità del suolo, per gli attivi commerci, per le celebri industrie dell’aureo bisso e della meravigliosa porpora e per le sue famose scuole filosofiche.
La storia di Taranto é ricca di vicende belliche…Taranto, Tra Mare Grande e Mare Piccolo, continua la sua vocazione marinara, anche se nelle acque dell’antica laguna, tagliata in due dalla penisola della Penna.
Oltre la cerchia della città vecchia, fatta isola dal canale artificiale sormontato dall’ormai celebre ponte girevole, una città nuova è in progressivo sviluppo, e anzi è ormai la Taranto più rappresentativa della realtà contemporanea, con la città medievale a fare da trait d’union all’appendice industriale.
Sorge a 15mt. sul livello del mare e gode di una posizione incantevole nello Jonio



Tradizioni Popolari e Feste Religiose
Santo Patrono: San Cataldo
Festa Patronale: 10 Maggio
Mercato settimanale:
Etimologia (origine del nome): Trae origine dal fiume Taro, derivazione del pre-latino tar, veloce, rapido. E’ mitologica la versione dell’eroe eponimo Taras, figlio di Poseidone (dio del mare e dei terremoti). Gli abitanti si chiamano Tarantini.Dati e Informazioni relativi ai Comuni della Puglia sono presi dai siti ufficiali o Internet in generale