LA TANTO AUSPICATA RIPARTENZA

Non e’ facile parlare di ripartenza ma l’entusiasmo di tutti travolgerà le piazze. Dal 26 aprile si è potuto ripartire, la vera ripresa dopo tanti decreti e restrizioni. A parte la Sardegna in zona rossa, sono solo 5 le regioni in zona arancione (Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta). Tutte le altre regioni e province autonome sono in zona gialla; non è un “liberi tutti”, ma la gran parte delle attività riaprono completamente i battenti. La corda si é allentata, di certo non vogliamo assistere ad una quarta ondata pandemica, quindi l’attenzione dovrebbe sempre rimanere alta. Tra poco i vaccinati potranno uscire senza mascherine, ma si dovrebbe far chiarezza. Proviamo per chi volesse, a fare un sondaggio tra gli operatori turistici, coloro che sono tra le categorie piu’ colpite e che in questo periodo si stanno facendo sentire in tutta Italia. Ci sono previsioni e statistiche, di certo c’è chi apre e c’è chi chiude e c’e’ chi rinnova. L’umore non e’ dei migliori, ma la differenza la farà il come si riapre e cosa i governi saranno disposti a mettere con precisione sul piatto, di qui a brevissimo giro. Tra le direttive della Regione Puglia c’è transizione ecologica, riforma digitale ed equita’ sociale, resta da vedere quali aiuti metteranno in campo da subito. Parlando di attività ricettive, per mostrare vicinanza e interesse solidale verso un settore strettamente a tutti noi connesso, da oggi proponiamo con lo staff del portale tarantoturismo.com, un questionario /sondaggio


dedicato soprattutto a loro, finalizzato appunto alla ripartenza ed ai servizi collegati allo sviluppo culturale e turistico per troppo tempo fermi.
Stefania Bellanova operartice e guida turistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.